Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider

 

 

RETROSCENA

una piattaforma digitale per lo spettacolo trentino

Io e Mary

Venerdì 09 aprile 2021 - ore 21.00

Su RTTR LA TELEVISIONE - canale 11 del digitale terrestre 

di e con Maura Pettorruso

Musiche originali e atmosfere di Andrea Casnsa

produzione Compagnia Pequod

 

Guardalo su RTTR LA TELEVISIONE - canale 11 del digitale terrestre

IO E MARY (l'inventrice di Frankenstein) è una lettura sonorizzata, un racconto in musica, dove la vita di Mary Shelley si interseca con le atmosfere del suo capolavoro: Frankenstein, ovvero Un prometeo moderno. Libro cult della letteratura gotica fantascientifica, Frankenstein è entrato nell'immaginario di intere generazioni. Il mostro, il diverso, la superbia, l'etica, il senso del limite sono solo alcuni dei temi sollevati nel romanzo, temi che oggi ritornano ancora più prepotenti. Non tutti sanno però che dietro questa storia fantastica, drammatica e mostruosa, si nasconde una realtà ancora più drammatica (e mostruosa, nella sua ingiustizia), un evento che ha segnato Mary, in tutta la sua esistenza e in ogni sua visione letteraria. Mary Wollstonecraft, madre di Mary e importantissima autrice femminista, muore di parto, proprio mettendo al mondo la Shelley. Muore nella stanzetta all'ultimo piano della casa dove abitava, la stanzetta allestita dal marito perchè potesse partorire tranquilla. Quella stanza, che Mary bambina ha davanti agli occhi per tutta la sua infanzia, si trasformerà nell'antro del dottor Frankenstein, il luogo dove vedrà la luce la mostruosa Creatura. Frankenstein non è quindi un libro, per quanto straordinario, di fantascienza, ma è "il libro" a cui Mary affida quella lacerazione interiore che rimarrà cicatrice per tutta l'esistenza di Mary. IO E MARY (l'inventrice di Frankenstein) è un viaggio tra Mary donna e Mary scrittrice, tra pillole biografiche e narrazioni epiche. Le sonorità di Andrea Casna (basso elettrico) accompagnano lo spettatore dentro le atmosfere gotiche, a volte noir, del racconto.

 

 
                                                          

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici per archiviare informazioni che verranno riutilizzate alla successiva visita del sito. Può conoscere i dettagli cliccando su "Informativa". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

  Accetta e prosegui.