Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider

Il Drago d'oro

FuoriStagione

Venerdì 4 ottobre 2019 - ore 20.45

di Roland Schimmelpfennig // traduzione Stefano Zangrando
regia di Toni Cafiero // assistente alla regia Paolo Malvisi
con Emanuele Cerra, Clara Setti, Marta Marchi, Silvio Barbiero, Paolo Grossi
disegno luci Alice Colla // scenografie Lorenzo Zanghielli
costumi Tessa Battisti // tecnico luci Luca Brun
foto di scena e progetto grafico Mirko Piffer
produzione Evoè!Teatro
in collaborazione con La Corte Ospitale – Forever Young 2018, Pergine Festival
Vincitore del bando VETRINA DELLE IDEE per produzioni culturali originali 2018
Finalista del concorso nazionale FOREVER YOUNG 2018

Acquista online
 Uno spaccato crudele e intricato della società: una favola nera, surreale, complessa. Al centro della scena un ristorante thai-cino-vietnamita, “Il Drago d’oro”. In cucina cinque cuochi cinesi, forse vietnamiti, forse una famiglia, accalcati tra wok bollenti: il più piccolo, quello nuovo, ha mal di denti. Fuori e dentro il ristorante s’intrecciano altre figure, volti della società in cui viviamo: un negoziante, due hostess, un uomo in camicia, una donna in rosso, un pilota, una coppia di giovani, un vecchio... Vittime e carnefici del mondo d’oggi: un microcosmo definito dalla legge del possesso, basato sull’accumulo, sul trionfo della merce; oggetti da comprare, usare e buttare via.
➞ Biglietti: 12 € intero, 10,50 € ridotto, 9 € Card Amici dei Teatri
 
 

 
                                                          

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici per archiviare informazioni che verranno riutilizzate alla successiva visita del sito. Può conoscere i dettagli cliccando su "Informativa". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

  Accetta e prosegui.