Il Maestro e Margherita

FuoriStagione

Sabato 14-15 aprile 2018 - ore 20.45

     Regia: Chiara Benedetti e Giuseppe Amato
Con: Giuseppe Amato, Chiara Benedetti, Denis Fontanari e Christian Renzicchi
Produzione: ariaTeatro

Acquista online  

 
Allestimento: Federica Rigon, Gianluca Bosio, Omar Fisicaro
Coreografie: Maria Pia Di Mauro
Musiche dal vivo: Paolo Forte, Candirù
Con la partecipazione dell’Associazione DanzaMania Pergine
 
Uno spettacolo tratto dal celebre romanzo russo di Michail Bulgakov. “Il Maestro e Margherita”, testo prodotto per la prima volta da una compagnia professionale trentina, è una produzione originale e dal sapore contemporaneo, che parla al pubblico di oggi attraverso un grande classico del passato. Una riflessione sulla società dell’epoca e di ogni tempo attraverso la metafora della messinscena e del teatro. Il racconto acquista una formula scenica itinerante, scaturita dal stesso testo, che si presta ad essere osservato attraverso passaggi nascosti e suggestivi, e dalla volontà di trasportare lo spettatore in un viaggio di singolari spazi teatrali, stimolandone la curiosità.
Nella smisurata stesura di intrecci visionari, Bulgakov racconta la contrapposizione di due mondi separati e inconciliabili: da una parte un mondo di forze oscure dominate da personaggi ombrosi, dall’altra lo scettico mondo di chi vive delle proprie certezze. Il suo più grande capolavoro è un mondo intero, intriso di oscuro fascino voyeuristico. Del resto non può che attrarre fino allo spasimo incontrare nella Mosca di inizio secolo Satana in persona, sotto lo pseudonimo di Woland, e le sue più sofisticate creazioni terrene: la letteratura e la donna. Questo è “Il Maestro e Margherita”, un viaggio oscuro e golosamente perverso, popolato da personaggi burlesque e sottilmente inquietanti. Chiunque osi addentrarsi si troverà sulla soglia del Tempio dell’illusione: un grande teatro di città. Teatro, musica e danza si intrecciano in questo mondo sconosciuto per dare vita ad un nuovo spettacolo carico di emozioni e sorprese. 
Entrate pure, calzate la vostra maschera come autentici indossatori d’anime, e non dimenticate per nessun motivo al mondo la parola d’ordine.
 
 
 

 
                                                          

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici per archiviare informazioni che verranno riutilizzate alla successiva visita del sito. Può conoscere i dettagli cliccando su "Informativa". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

  Accetta e prosegui.