Un anatroccolo in cucina

Teatro Ragazzi (sostituisce Peter Pan)

Domenica 22 gennaio 2017 - ore 16.00 

Età consigliata: dai 3 anni

Spettacolo senza parole, liberamente ispirato a "Il brutto anatroccolo" di Hans Christian Andersen, produzione Eccentrici Dadarò, di Simone Lombardelli, con Simone Lombardelli, regia Dadde, musica dal vivo Luca Rampini, durata 50 minuti età dai 3 anni, tecniche clownerie, pantomima, bolle di sapone, bicchieri musicali

Il piccolo Ignazio e il Genio della musica

Teatro Ragazzi

Domenica 19 febbraio 2017 - ore 16.00 

età consigliata dai 5 anni
 «Io la musica non la capisco... Ci vorrebbe un genio, un genio, un genio!». Si dice Ignazio, solo nella sua cameretta pensando all'interrogazione del terribile prof di musica, il prof Gogna. Ma non sa che quella che ha appena pronunciato è una formula magica, che ha il potere di chiamare il Genio della Musica in persona... 

Pollicino e l'Orco - La straordinaria storia di due nemici per la pelle

Teatro Ragazzi

Domenica 26 febbraio 2017 - ore 16.00 

età consigliata dai 6 anni
«Carico di quelle ricchezze Pollicino tornò a casa dai suoi genitori. L'Orco invece solo e disperato se ne andò per sempre da quelle terre». Li avevamo lasciati qui i due protagonisti. «Ma dopo tanto tempo che fine hanno fatto?»

Spettacolo vincitore del Premio Otello Sarzi - Nuove figure del teatro 2015

Il bruco mangiatutto

Teatro Ragazzi

Domenica 12 marzo 2017 - ore 16.00 

età consigliata dai 4 anni
Un piccolo uovo inizia a rotolare e rotolando, rotolando arriva in un Paese lontano: l'Inghilterra. L'uovo per fortuna non si rompe, ma qualsiasi cosa ne uscirà sicuramente non conoscerà l'inglese... La storia è il pretesto per avvicinare i piccoli spettatori alla lingua inglese attraverso giochi, filastrocche e indovinelli.

Storia di un bambino e di un pinguino

Teatro Ragazzi

Domenica 19 marzo 2017 - ore 16.00 

età consigliata dai 4 anni
C'è un bambino che un giorno trova un pinguino davanti alla porta di casa. Un pinguino che sembra davvero molto molto triste. Probabilmente si è perso, e il bambino decide di trovare il modo di riportarlo a casa. Una storia buffa per parlare di mondi sconosciuti che si incontrano, di un oceano da solcare per far crescere in noi affetto ed amicizia.

 
                                                          

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici per archiviare informazioni che verranno riutilizzate alla successiva visita del sito. Può conoscere i dettagli cliccando su "Informativa". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

  Accetta e prosegui.