K come Kosimo

Domenica 15 dicembre 2013 - ore 16.00

ingresso 6 € (5 € ridotto)
con
 Sabine Bordigoni, Marta Sinacori, Matteo Procuranti
testo e regia Virginia Martini
produzione BlancaTeatro-Occupazioni Farsesche
età consigliata dai 4 anni

Dedicato a “Il Barone Rampante” di Italo Calvino 

Il primo no che diciamo da piccoli, ai nostri genitori o forse a scuola o magari ad un compagno prepotente, la rivoluzione più dura da compiere. I bambini che dicono no sono generalmente indicati con l’appellativo di “disobbedienti”.

E questo spettacolo racconta la storia di un uno di loro, che di fronte all’ennesima sottile ma innegabilmente ingiusta imposizione da parte del contesto familiare, si ribella. Ma non si limita a dire quel legittimo no, lo agisce, segnando il destino “speciale” di tutta la sua vita. Cosimo Piovasco di Rondò partorito dalla penna inesauribile di Italo Calvino abbandona la tavola paterna rifiutandosi di mangiare un piatto di lumache e si rifugia sugli alberi. La cosa straordinaria è che dagli alberi non scenderà mai più. Attraverso il nostro Kosimo guardiamo il mondo da una prospettiva nuova, “dall’alto di un albero” dove trascorrerà una vita tutt’altro che monotona, anzi piena di avventure, e tutt’altro che da eremita coltivando la sua passione per il genere umano e i rapporti con gli altri ma non dando a nessuno la soddisfazione di scendere, mai, perché difese sempre, con amore, la sua idea.

 
                                                          

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici per archiviare informazioni che verranno riutilizzate alla successiva visita del sito. Può conoscere i dettagli cliccando su "Informativa". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

  Accetta e prosegui.